Antonio Cicognara

Compositore, wave/instrument designer. Inizia lo studio della musica a dodici anni tramite tastiera, sax e clarinetto; scrive da subito i suoi primi brani. A sedici anni supera l’esame d’ammissione al corso di composizione (conservatorio U. Giordano, Foggia). Studia armonia classica e jazz, contrappunto, orchestrazione. Compone per il teatro: ha musicato ventidue spettacoli in meno di cinque anni; compone per filmaker; cura arrangiamenti; realizza simulazioni orchestrali tramite VST da lui editati. Ha scritto brani orchestrali per la call di composizione collettiva del 2015 (Roma) diretta dal M° E. Melozzi; ha collaborato col Prof. A. Frova (ordinario di Fisica Generale a La Sapienza) sull’esame del legame tra prassi e fondamenti scientifici musicali. Spazia tra classica, jazz e rock, a suo agio sia nella sinfonia che nella canzone. Dal 2013 collabora con MAG.

Monica Raponi

Costumista Teatrale e Cinematografica. Docente di Storia del costume e Uso dell’oggetto. Organizza Laboratori di Tecniche Sartoriali presso diverse realtà artistiche e culturali, tra le quali “Officina Teatro XI” di Roma. Consulente artistica del ROMATEATROFESTIVAL. Fonda la sartoria Teatrale Legge 180 Teatro in seno all’omonima compagnia e partecipa alla mostra itinerante di costumi d’epoca “Vestire in scena”, esponendo insieme alle più importanti Sartorie Teatrali e Cinematografiche Italiane presso “Palazzetto Borghese” a Morlupo, “Palazzo Chigi” ad Ariccia, “Scuderie Estensi” a Tivoli, “Forte Sangallo” a Nettuno e “Le Sale delle Case Grifoni” a Cerveteri. Espone i propri costumi presso “Nuova Fiera di Roma” in occasione del “Festival Internazionale del Film di Roma”.  Disegna e confeziona i costumi , coinvolgendo gli allievi dell’Accademia Sofia Amendolea,  di tutti gli spettacoli portati in scena tra i quali Taranta, Soft Machine, The Colours of Execution, L’Ultimo Inquisitore, The Garden of dreamt Circles, Kill The Children, The Farm ecc. Costumista presso la compagnia Mag e presso Officina Teatro XI.

Vincenzo Paolicelli

Attore, regista ed educatore teatrale, cresciuto a Matera ma trapiantato a Roma.
Laureato in Giurisprudenza, mi sono formato presso l’Accademia teatrale di Roma “Sofia Amendolea” e presso l’Accademia dello spettacolo “UNIKA” di Bari, nel 2014 ho conseguito il diploma di regia teatrale presso “La casa dello spettacolo” a Roma. Collaboro da anni con la compagnia “MAG”, presso la quale sono anche docente teatrale a bambini e ragazzi. Il mio repertorio varia dalle commedie musicali al “teatro famiglia”, dagli spettacoli per bambini ai classici greci.
Ho lavorato con attori quali Elisabetta Pozzi, Edoardo Siravo, Massimo Venturiello, Mariano Sigillo, Mauro Avogadro. Tra i suoi lavori più significativi: “Bad people in Guantanamo” con la regia di Fabio Omodei; “Agamennone” di Eschilo diretto da Luca de Fusco presso il Teatro Greco di Siracusa; “Our class” con la regia di Michael Gieleta. In ambito cinematografico ho diretto e sceneggiato il cortometraggio “Tana”, vincitore del primo premio alla rassegna “Sofia in scena”. Il cortometraggio “Frammenti”, che mi ha visto sceneggiatore e protagonista insieme a Massimo Cimaglia, è stato proiettato durante la 70° Mostra del Cinema di Venezia.
Ottimista di natura, cantore nella Polifonica materana “Pierluigi da Palestrina”, amo scrivere e suonare il tamburello a sonagli. Mi piace lo sport, la musica classica e sono un inguaribile sognatore.

Elisa Caminada

Laureata in DAMS – Disciplina delle Arti, della Musica e dello Spettacolo presso l’Università di Roma Tre e diplomata alla Scuola di Arti Sceniche “Il Cantiere Teatrale”, di Paola Tiziana Cruciani. Inizio la mia esperienza teatrale all’età di sette anni in una compagnia amatoriale di Viterbo, città da cui provengo, e da allora non ho più smesso. Oltre a innumerevoli esperienze teatrali, ho avuto modo di lavorare per la televisione prendendo parte a una puntata del programma tv in onda su Rai2 “Voyager – Ai Confini della Conoscenza” nel 2016, interpretando il personaggio di Vittoria Colonna e nel 2014 prendendo parte alla fiction di Liliana Cavani andata in onda su Rai1 “Francesco”, interpretando una delle sorelle di Santa Chiara. Nel 2016 svolgo il ruolo di assistente alla regia per lo spettacolo “Natura Morta con attori”, testo di Fabrizio Sinisi per la regia di Alessando Machìa, con Alessandro Averone e Federica Sandrini; spettacolo che ha debuttato al Piccolo Teatro Grassi di Milano e poi replicato nel 2017 al teatro Foce di Lugano (Svizzera) per il Festival “Lugano in Scena”.
Dal gennaio 2017 collaboro con la compagnia MAG, dove sono attrice/cantante e da quest’anno (2018) assistente ai laboratori teatrali per bambini e ragazzi.

Giorgia Battistoni

Attrice e ballerina. Inizia il percorso artistico studiando danza moderna e contemporanea. Crescendo si avvicina a quella che è la sua vera passione più grande: il teatro. Studia in diversi laboratori teatrali su Roma, partecipa a stage cinematografici e si diploma all’Acting Academy di Claudia Gerini. Laureata in Dams, percorso di studi durato tre anni.
Ha collaborato con diversi registi teatrali, affrontando spettacoli di diverso genere: dai testi di “Pirandello” a quelli inediti, e arrivando a collaborare con la compagnia MAG nelle commedie musicali, dal 2015. Ha preso parte a piccoli ruoli televisivi e pubblicitari. Nella vita privata ama leggere, mangiare, cantare e circondarsi di persone sorridenti.

Flavio Marigliani

Mi avvicino al teatro all’età di 16 anni, prima come attore, poi anche come drammaturgo e regista. Mi laureo in Arti e Scienze dello Spettacolo presso l’Università La Sapienza di Roma con una tesi sulla pedagogia teatrale di Jacques Copeau, presentata successivamente al Centre pour la Décentralisation théâtrale a Dijon. Tra i miei testi teatrali: il corto teatrale “Masquerade” è stato pubblicato nell’antologia del Premio Sassetticultura 2010; la commedia dell’assurdo “Paralisi”, tradotta in inglese, è stata pubblicata sulla rivista Drammaturgia; “Soriana” ha vinto la prima edizione del concorso Dovecomequando, e ha ricevuto una menzione speciale in occasione della sua traduzione in greco per il premio Luigi Pirandello 2018, presso l’Istituto di Cultura Italiana ad Atene. Lo spettacolo Anumula Vagula Blandula – Adriano Imperatore, di cui sono autore e regista, è stato presentato in stagione in diversi teatri nazionali e infine al festival del teatro classico di Velia, nella rassegna VeliaTeatro (2015). Lo spettacolo “Favola di Psiche”, realizzato per l’Ass. Culturale “Mag – Movimento Artistico Giovanile” con cui collaboro stabilmente come attore, autore e regista, è stato presentato al Fringe di Roma e ha vinto il premio della giuria popolare presso il festival Jazzit a Feltre (2017). Collaboro con l’Ass. Culturale internazionale “Viceversa”, per la quale ho curato la regia di “Tetas y recetas (tits & tips)”, spettacolo multilingue e multimediale, che ha debuttato al Piccolo Eliseo (2017) e Palladium di Roma (2018).